Archivio della categoria: Uncategorized

MOSTRA D’ARTE: PRESENZE CONTEMPORANEE | edizione 2016 – MILANO

locandina foto artisti

PRESENZE CONTEMPORANEE | edizione 2016

Si inaugurerà il 2 aprile 2016, alle 18:30, presso la galleria “Independent Artists” di Busto Garolfo (MI), a pochi passi da Villa Rescalli – Villoresi, la mostra d’arte contemporanea “Presenze Contemporanee | 2016.

L’esposizione, organizzata dalla Exclusive di Teano, è curata da Paolo Feroce (direttore artistico di United Factories | Preview Expo 2015), seguita dallo storico e critico d’arte Giordano M. A. Saulino e coordinata da Andreina Caimi.

Prenderanno parte alla rassegna 6 artisti molisani del gruppo SM’ART – l’arte sm!, associazione attiva sul territorio molisano da quattro anni e promotrice del Premio Auditorium Città di Isernia (P.A.C.I) che l’anno scorso ha visto la partecipazione del critico d’arte Vittorio Sgarbi.
Gli artisti del Molise saranno rappresentati da Arturo BELTRANTE, CARMA, Cosmo DI FLORIO, Roberto MELFI, Antonio PALLOTTA e Antonio TRAMONTANO.

L’esposizione chiuderà il 17 aprile alle ore 19:00.

ORARI DI APERTURA
Ingresso libero dalle 10:00 alle 19:00 – per appuntamento 338.4449794
Sito di riferimento: www.osservatorioartistico.org/:::www.osservatorioartistico.org

Per contatti: info@osservatorioartistico.org

“I COMUNI MOLISANI SOTTO IL SIMBOLO DEL LITTORIO – AMMINISTRAZIONI, PODESTÀ E POLITICA NELLA COSTRUZIONE DEL CONSENSO” di Giuseppe Saluppo

locandina

Si terrà a Isernia sabato 19 marzo 2016 alle ore 17:30  presso la Libreria Razzante (via Santo Spirito, 22) la presentazione del volume di Giuseppe Saluppo “I COMUNI MOLISANI SOTTO IL SIMBOLO DEL LITTORIO – AMMINISTRAZIONI, PODESTÀ E POLITICA NELLA COSTRUZIONE DEL CONSENSO”

Si tratta della prima ricostruzione storica del periodo podestarile in Molise dall’insediamento dei primi podestà, voluti dal fascismo al posto dei sindaci e dei consigli comunali, fino alla fine del Regime. Una lettura dell’attività svolta nei singoli comuni, delle lotte tra le famiglie, delle contrapposizioni, a volte, con le sezioni del Fascio. Il tentativo di allineare il Molise alla politica nazionale e il contributo dato dalla regione alle scelte in materia economica e sociale.

 

Insieme all’autore interverranno:
il Prof. Giulio De Iorio Frisari – Università degli Studi del Molise
il Prof. Giovanni Petta – Liceo Scientifico Ettore Majorana di Isernia

Saranno inoltre esposte le opere d’arte degli artisti:
Carma
Nazzareno Serricchio
Enzo Valerio

 

Ingresso libero

Presentazione di “Percorsi d’Arte in Italia 2015″ – Rubbettino Editore – Galleria Spazio Arte Petrecca – Spazio 180

X1 - Percorsi d'Arte in Italia

 

Per la serie “Meeting”, Domenica 21 Febbraio 2016, alle ore 17.00, sarà presentata nella “Galleria Spazio Arte Petrecca – Spazio 180”, Corso Marcelli 180 – Isernia,la pubblicazione, a cura di Giorgio Di Genova ed Enzo Le Pera, “Percorsi d’Arte in Italia, 2015”, Rubbettino Editore, 2015.

L’evento è organizzato dall’Associazione Socio-Culturale SM’ART – l’arte sm! in collaborazione con l’Associazione Nazionale Sociologi – Dipartimento Campania.

Saluti: Antonio Pallotta.

Intervento critico di: Maurizio Vitiello, sociologo e critico d’arte, Docente “Fondazione Humaniter” – Napoli, Responsabile Area Cultura e Arti Visive dell’ANS – Campania.

Testimonianze degli artisti Isernini Carma e Antonio Laurelli presenti nel volume.

Ingresso libero.

Si ringrazia l’associazione “Le Cose” per l’ospitalità.

Scheda:

In “Percorsi d’Arte in Italia, 2015″, dopo il successo dell’edizione del 2014, prosegue la rilevazione di interessanti artisti, italiani e stranieri, viventi o scomparsi, che oggi operano o hanno operato nella seconda metà del secolo scorso sul territorio nazionale.

Gli artisti presenti nel volume sono stati scelti da una commissione critica formata da: Paolo Bolpagni, Carmelo Cipriani, Giorgio Di Genova, Enzo Le Pera e Maurizio Vitiello.

Sono artisti di varie tendenze e instancabili operatori; insomma, ricercatori dell’arte con il pregevole costante intento di migliorarsi.

Questa pubblicazione è indirizzata a un vasto pubblico di artisti, collezionisti, critici d’arte, galleristi, addetti ai lavori o semplici curiosi, amanti comunque dell’arte.

Questa “bussola-guida” permette di conoscere i molteplici linguaggi visivi, odierni o di ieri, e permette di orientarsi nella complessa dialettica delle varie realtà artistiche.

 

 

 

 

 

FOCUs(m!) – mostra degli artisti sm! – Castel di Sangro (AQ) – Museo Civico Aufidenate


manifesto_sito

Per la collettiva d’arte in programma a Castel Di Sangro l’associazione propone agli artisti una “verifica”, che dovrà essere sviscerata presentando la propria opera con testo scritto dall’artista, il quale dovrà possibilmente contenere anche una definizione dell’onomatopeico sm!. Sarà quindi un momento di autocritica fatta direttamente dagli artisti che si raccontano come entità individuali e come membri di un “gruppo”.
Cosa significa essere artisti? Cosa significa fare gruppo? Cosa significa sm!?
Dopo tre anni di intensa attività, l’associazione vuole fare il punto su quanto è stato fatto, interrogando gli artisti che sono stati a vario titolo coinvolti nei progetti. Questi artisti di cui l’associazione ha scritto e detto tanto in conferenze, cataloghi e pubblicazioni, non hanno forse mai avuto lo spazio giusto per esprimere un giudizio su loro stessi e sul gruppo, tanto che paradossalmente l’associazione conosce la loro identità ma gli artisti non conoscono quella dell’associazione. Di tutti gli artisti, infatti l’associazione ha individuato grossomodo ricerca, percorso, grammatica, sintassi, stile, personalità etc ma non è possibile fare altrettanto in modo inverso; per lo meno non è semplicemente possibile fare la somma di tutti per delineare l’identità di gruppo.
Tutte le mostre che abbiamo fatto sono state il propedeutico quanto inevitabile momento quantitativo. Il passo successivo, che non è affatto e soltanto quello selettivo, deve anzi essere compiuto verso l’ulteriore crescita, alla quale deve però seguire una separazione degli ambiti tematici con relativa individuazione di referenti.
Personalmente a distanza di quasi quattro anni, vedo l’associazione come una grossa massa critica, all’interno della quale, convergono tante suggestioni diverse. È questo il momento di fare il focus su quanto abbiamo costruito. Non possiamo che farlo a partire da noi stessi e dalla nostra particolare considerazione che abbiamo dell’arte.
Tutte queste riflessioni, daranno inoltre il la, ad una serie di incontri aperti agli artisti, nei quali si deciderà il futuro dell’associazione, anche e soprattutto in termini di direttivo, esecutivo, referenti disciplinari, etc.
Ringrazio l’artista e amico Lino Alviani per intercessione del quale il Comune di Castel Di Sangro, ha deciso di ospitare gli artisti del gruppo sm! ad esporre presso il prestigioso Museo Aufidenate ubicato nel complesso del Convento della Maddalena.

Ringraziamenti speciali: MAESTRO LINO ALVIANI \\ COMUNE DI CASTEL DI SANGRO \\ MUSEO CIVICO AUFIDENATE

Con il patrocinio di: ARCHEOCLUB DI CASTEL DI SANGRO \\ PINACOTECA PATINIANA \\

sponsor by: COOPERATIVA SERVIZI SANITARI – ISERNIA  \\ F.LLI VALERIO SRL – ISERNIA

 

La mostra si inaugura il 20 dicembre alle ore 17:00. 

Giorni di apertura e chiusura del Museo Aufidenate di Castel di Sangro: 10:30-12:00/17:00-18:30; Chiuso Lunedì e Martedì, TEL 0864840826. 

ARTISTI IN MOMSTRA

antonioli giovanni\\beltrante arturo\\capone rino\\carafa michele\\carma\\colasanto mariagrazia\\d’aquila giovanna\\di florio cosmo\\di maria antonio natale\\fonte jacopo\\greco paolo emilio\\iaconianni marco\\iovino enzo\\malatesta manuel\\marcovicchio antonio\\ marinelli gaetano\\martino ugo\\mascia maria\\pallotta antonio\\pappone leonardo\\parente antonio\\pellegrini sara\\roberto\\ruggiero giovanni\\scutece davide\\serricchio nazzareno\\ tramontano antonio\\valerio enzo

NICOLA PADULA – RITORNO ALLA TERRA

manifesto 50x70_RID

Inaugurazione: domenica 6 dicembre alle ore 18:00, presso la sala espositiva dell’Auditorium Unità D’Italia di Isernia.
“RITORNO ALLA TERRA” fa specchiato riferimento alla terracotta e al fatto che il lavoro di Padula è un ricominciamento dalla terra intesa anche come grado zero, momento di epurazione dalle elucubrazioni di tipo informale, astratto, geometrico, concettuale che lui in qualche misura rifiutava. Dalla terra rinasce quindi l’amore per il bello, l’amore per il disegno, l’amore per il femmineo, l’amore per il classico. V’è poi ritorno metaforico dell’artista che sopravvivendo nella sua opera “ritorna sulla terra”.

la mostra: “NICOLA PADULA RITORNO ALLA TERRA”
è un evento voluto da:
Adele Melloni Padula e Francesco Padula
in occasione del decimo anno dalla morte del compianto Nicola

organizzato e realizzato dall’associazione SM’ART – l’arte sm!
a cura di:
Antonio Pallotta // Direttore Artistico:
Gioia Cativa // Critico d’arte
Alessandro Tucci // Responsabile tecnico

con il patrocinio del Comune di Isernia
con la collaborazione straordinaria di:
Massimo Pasqualone // Critico d’arte
Linda Berardi // Critico d’arte
Fabio Luigi Mastropietro // Scrittore e critico letterario

ringraziamenti speciali:
Dirigente Scolastico ISISS Cuoco-Manuppella
Dott.ssa Annamaria Pelle